PACEM IN TERRIS - Giovanni XXIII

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

L’enciclica, scritta nel 1963 durante il Concilio Vaticano II, si poneva l’impegno di un grande dialogo della Chiesa con il mondo, superando pregiudizi e steccati che avevano irrigidito alcune posizioni.
Il testo quindi, in un clima di grande apertura, si colloca nella primavera del Concilio e cerca di cogliere i “segni dei tempi”, espressione spesso evidenziata.
Il documento, nell’introduzione, esordisce con due capitoli chiamati “ordine nell’universo” e “ordine tra gli esseri umani” dove si sottolineano i diritti fondamentali degli uomini fra cui quello di “emigrazione e di immigrazione” (n.12).
Il pontefice, citando la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, si auspica che arrivi il giorno nel quale ogni essere umano trovi in essa “una tutela efficace in ordine ai diritti che scaturiscono immediatamente dalla loro dignità di persone” (n. 75).
Sul piano della dottrina, anche se non ci sono delle vere e proprie innovazioni, è importante sottolineare alcuni accenti che vogliono superare la tradizionale dottrina della guerra giusta.
Giovanni XXIII dice infatti:
“Si diffonde sempre più tra gli esseri umani la persuasione che le eventuali controversie tra i popoli non possono essere risolte con il ricorso alle armi, ma invece attraverso il negoziato”, persuasione

fondata sugli effetti devastanti di un’eventuale guerra atomica, “per cui riesce quasi impossibile pensare che nell’era atomica la guerra possa essere utilizzata come strumento di giustizia” (n. 67).
Anche per quanto riguarda gli armamenti Papa Roncalli è chiaro:
“Giustizia, saggezza ed umanità domandano che venga arrestata la corsa agli armamenti, si riducano simultaneamente e reciprocamente gli armamenti già esistenti; si mettano al bando le armi nucleari; e si pervenga finalmente al disarmo integrato da controlli efficaci” (n. 60).
Infine evidenzia il “compito immenso” (n. 87) di attuare la vera pace affidato a tutti gli uomini di buona volontà.
Si tratta quindi di un documento importante che ha dato un impulso significativo ai movimenti per la pace e al ripudio di ogni guerra.

Con tag Chiesa, Libri

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post