Monastero di San Raimondo a Piacenza

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Il Monastero di San Raimondo è posto sul Corso Vittorio Emanuele a Piacenza, in piena zona dello shopping cittadino. Prende il nome dal Santo Raimondo, un laico del XII secolo, sepolto nella chiesa. Il complesso è stato gestito a partire dal 1414 dalle monache cistercensi che vi rimasero fino al 1810, fino a quando Napoleone soppresse gli ordini religiosi. Il Convento fu riaperto nel 1827 con le monache Benedettine, le quali fondarono un educandato. Nel 1967 vennero chiusi il collegio e la scuola media, ora rimane la scuola materna. La chiesa dalle forme barocche è stata restaurata nel 1971 e non presenta particolare interesse. Il doppio Chiostro cinquecentesco racchiude un verde giardino e ha una bella loggia rinascimentale, però non si può visitare ed è riservato alle suore. La chiesa invece è aperta al pubblico e si può pregare la liturgia delle ore con le suore. In questo luogo sacro viene oggi accentuato il carattere contemplativo della comunità religiosa, è centro infatti di spiritualità e scuola di preghiera.

 Mi colpisce sempre, passando sul Corso, questa piccola chiesa, posta nel centro cittadino, che vuole trasmettere un messaggio mistico e si apre alla gente che freneticamente e di corsa affolla la via dello shopping.  La chiesa di S. Raimondo offre, a mio avviso, un clima di silenzio e di raccoglimento che favorisce l’incontro con il soprannaturale.

 

Con tag Bella Italia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

monica c. 10/17/2013 17:48

sempre belli i posti di cui scrivi