Paquito d'Rivera: The Lost Sessions

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Paquito d'Rivera: The Lost Sessions

The Lost Sessions è un labum di Paquito D'Rivera, pubblicato nel 2003, di genere Jazz che include vari stili come: Afro-Cuban Jazz, Cuban Jazz, Latin Jazz e World Fusion.


Titoli
1 I Want to Talk About You Billy Eckstine Paquito D'Rivera 8:20
2 Mi Pequeña Anna Paquito D'Rivera 7:35
3 Stella by Starlight Ned Washington / Victor Young Paquito D'Rivera 4:33
4 Canción a Palia Jesús Valdés Paquito D'Rivera feat: Carlos Averhoff / Carlos Emilio Morales / Enrique Plá / Arturo Sandoval / Chucho Valdés / Jorge Varona 6:06
5 La Patica Abelardo Buch Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 3:51
6 Para Ti Llevo Más Abelardo Buch Paquito D'Rivera feat: Carlos Emilio Morales / Enrique Plá / Carlos del Puerto / Chucho Valdés / Jorge Varona 3:32
7 Mirando Caer la Lluvia Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 2:41
8 Pulgarcito en Guanabara Abelardo Buch Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 1:56
9 Bossa del Pico Eléctrico Carlos Emilio Morales Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 2:48
10 Hay Solución Abelardo Buch Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 3:31
11 Te Quiero Más y Tú No Estás Abelardo Buch Paquito D'Rivera feat: Abelardo Buch 3:31


Impressioni
Siamo di fronte ad un album meraviglioso del grande sassofonista Paquito d'Rivera.
Nato a l'Avana nel 1948, fin da piccolo comincia a suonare il sax guidato dal padre Tito.
E' subito amore per il Jazz a cui dedica la vita.
L'incontro con un altro grande musicista cubano come Chucho Valdés avviene da giovane sui banchi del Conservatorio dell'Avana.
Paquito nel 1967 fonda con Valdés l'Orchestra Cubana di Musica Moderna e ne diviene il direttore artistico.
Qualche anno dopo, sempre con Valdés e Arturo Sandoval, partecipa alla creazione del gruppo di jazz cubano "Irakere".
Nel 1976 registra in duo con il bassista danese Niels Pedersen un disco molto interessante.
Data fondamentale della vita di D'Rivera è il 1980 quando decide di espatriare da Cuba per stabilirsi a New York.
Nella "Grande Mela" lavora con McCoy Tyner, Dizzy Gillespie, George Coleman, Tito Puente e Astor Piazzolla.
Dirige la sua band Havana/New York Ensemble che diviene una fucina di giovani talenti come Michel Camilo, Danilo Perez, Hilton Ruiz e Claudio Roditi.
Il 1989 è l'anno in cui Paquito entra nell'orchestra delle Nazioni Uniti diretta da Dizzy Gillespie, di cui, quattro anni dopo, ne assume la guida.
Nello stesso anno mette insieme i musicisti cubani degli ultimi quarant'anni e nel 1994 ricolloca nella storia il pianista cubano Bebo Valdés attribuendogli i giusti meriti.
Nel 1995 incide con il Caribbean Jazz Project.
Il 1999 è l'anno in cui Paquito D'Rivera pubblica l'autobiografia "Mi vida saxual", il libro di memorie del geniale uomo del sax.
Mentre il titolo di questo album "The Lost Sessions" farebbe pensare a pezzi di una sessione, in realtà le tracce sono compilate a partire dagli anni 1976-1978,
con quattro bande differenti e cinque diverse sessioni - di cui due a L'Avana.
Alcuni dei musicisti di D'Rivera su queste registrazioni sono la band Finlandia Jazz Combo, Chucho e Oscar Valdes , Arturo Sandoval , Emilio Morales , e il gruppo Irakere.
Il programma contiene di tutto, da standard americani come "I Want to Talk About You" - e "Stella By Starlight," al fuoco il jazz cubano, come ad esempio il stomping "La Patica," per Brasile ed numeri stile, come "" Bossa del Pico Electrico ".
Sia l'accompagnamento con il gruppo Irakere , oppure con i musicisti più tradizionali d'Europa o di America Latina, D'Rivera con il suo strepitoso sax è in costante bruciore e torsione.
E' eccezionale la sua creazione di nuove linee armoniche nella parte anteriore dei brani, mentre reinventa cadenze ritmiche suggestive.
Questa è una collezione stellare che ogni fan dovrebbe ascoltare.

Commenta il post