Machito: Mucho Macho (Machito and his Afro-Cuban Salseros

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Machito: Mucho Macho (Machito and his Afro-Cuban Salseros

Il disco, uscito nel 1995, casa Pablo Fantasy, presenta Machito e la sua band Afro Cuban.
Siamo di fronte a brani d'orchestra di grande fascino legati agli anni quaranta.
Infatti la selezione di questi brani è del periodo 1948- 1949.

Machito e la sua band afro cuban
Gli afro cuban sono un band di Latin Jazz fondata da Machito nel 1940; spesso annunciata come Machito e i suoi afro-cubani.
Il loro direttore musicale, un importante innovatore musicale, è stato il prestigioso musicista Mario Bauzá.
Gli afro-cubani sono riusciti a combinare la musica dell'isola, con le sue origini africane, a tutto lo scenario del jazz di New York.
Dopo aver fatto alcuni primi 78 giri per la Decca, gli afro-cuban hanno cominciato a crescere in popolarità verso la fine della seconda guerra mondiale.
Attraverso l'impulso del grande Bauzá, la band di Machito ha coinvolto nelle sue registrazioni nel periodo che va dal 1948 al 1960 innumerevoli solisti strepitosi del Jazz americano come Charlie Parker, Dizzy Gillespie, Flip Phillips, Howard McGhee , Buddy Rich, Harry "Sweets" Edison , Cannonball Adderley , Herbie Mann , Curtis Fuller e Johnny Griffin .
Suonando regolarmente al Palladium di New York, la band di Machito ha raggiunto il suo picco di popolarità durante la mania e il successo del mambo negli anni 1950.
Nonostante poi l'abbandono di Bauza nel 1976, il gruppo di Machito è sopravvissuto agli sconvolgimenti degli anni '60 e ha continuato a produrre dischi fino ai primi del 1980.
I lavori migliori però rimangono sempre quelli degli quaranta e cinquanta con la musica ammaliante di quel tipo di orchestra.

Impressioni
Questi brani sono tutti di grande effetto anche se non c'è la collaborazione di nomi famosi.
Si tratta quindi veramente del lavoro esclusivo dell'orchestra di Machito con tutti i suoi elementi.
Ne è uscito un disco di grande valore.
Utilizzando tre trombe, tra cui Mario Bauza, quattro sassofoni, il basso, quattro percussionisti e le voci di Machito e Graciela, la band esprime delle superbe armonie e squillanti sonorità.
SI tratta di musica con alto potenziale ballabile che invita a muoversi nella danza.
Vengono eseguite canzoni popolari aggiornate però con gli standard Jazz ottenendo dei risultati incredibili.
Infatti, Machito si può definire come il battistrada del jazz latino degli anni cinquanta.
Questa selezione di pezzi offre agli ascoltatori un esempio di splendide musiche.
Viene resa proprio l'idea dello stile jazz afro cubano con una tale immediatezza che sembra suonato dal vivo.

Commenta il post