Celina González: Queen of Cuban Folk

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Celina González: Queen of Cuban Folk

L'album Queen of Cuban Folk di Celina González è uscito nel 2000 per la Casa discografica: Sony Music Distribution, World Up

Titoli
1.: Orquidea de La Montana
2.: Por Que
3.: Algorada Guajira
4.: Mi Desafio al Sinsonte
5.: Muero de Olvido
6.: El Refran Se Te Olvido
7.: Pedacito de Mi Vida
8.: Guarapo, Pimienta y Sal
9.: Esperame, Que Alla Voy
10.: No Volvere a Enamorarme
11.: Asi Quiero Vivir
12.: El Hijo del Siboney
13.: Caibarien Que Lindo Eres
14.: Canto a Peru
15.: El Relato del Guajiro
16.: Decimas a Colombia

Impressioni
Siamo di fronte all'arte popolare di Celina González Zamora (16 marzo 1929, Jovellanos, Matanzas - 4 Febbraio 2015).
E' stata una cantautrice cubana che si specializzata nella "Música Campesina", la musica tradizionale della campagna cubana.
A 16 anni, Celina incontra Reutilio Dominguez a Santiago de Cuba che diviene il suo compagno di canto e il marito, con conseguente una collaborazione che durò fino alla sua morte a Guantanamo nel 1971.
Nel 1948 hanno iniziato a lavorare con il famoso Ñico Saquito e guadagnato crescente popolarità alla radio, cinema e televisione.
Si sono esibiti a New York con Beny Moré e Barbarito Diaz.
Nel 1964 il duo ha smesso di esibirsi e Celina ha continuato come solista.
Negli anni successivi ha cantato con il figlio Lázaro accompagnata dal Conjunto Campo Alegre.
Inizialmente, la sua musica era principalmente quello della campagna il Guajiro blanco con testi basati sulla poetica di Décima.
La forma musicale è stata spesso quella del punto cubano punto.
Poi l'amicizia con Nico Saquito le ha insegnato molto circa il Son e la guaracha e il suo lavoro musicale ha risentito più frequentemente di queste forme.
Nel 1980 ha vinto il premio Disco de Plata della Egrem per l'album Celina.
Questo è stato il primo di molti premi.
Nel 1984 ha ricevuto il Vanguardia Nacional per il suo lavoro artistico e ha vinto un viaggio in Unione Sovietica e Bulgaria.
Nel 1984 ha vinto il premio per il miglior cantante al 27 ° Festival Internazionale di Musica a Cali, Colombia e dopo un tour di successo in Europa, nel 1988 ha registrato una sessione per la BBC.
Gli album "La rica Cosecha" e "Desde La Habana te traigo" sono stati ben accolti dalla critica e ha ricevuto la nomination per un Grammy nel 2001 nella categoria 'Best Traditional Tropical Latin Album', per il suo CD Cincuenta años ... como una reina. L'album ha vinto invece il premio Cubadisco per lo stesso anno.
Si è spenta a 85 anni, dopo una lunga malattia, secondo quanto riportato dal quotidiano 'Granma'.
Da diversi anni la cantante non compariva in pubblico per le sue condizioni di salute.
Il suo successo maggiore è stato negli anni negli anni '50 e '60 per la sua musica di origine contadina con influenze della Santeria, il culto sincretico del cattolicesimo e delle religioni africane nell'isola.
Anche in questo album la voce squillante e tipicamente popolare emerge in tutta la sua magnifica sonorità.
Sono canti di grande intensità che narrano le vicende semplici e umili del popolo.
I vari brani si possono rintracciare su Spotify ed ascoltare con un senso di ammirazione nei confronti della voce di Celina che da poco ci ha lasciati.

Commenta il post