Chucho Valdés: Live

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Chucho Valdés: Live

L'album Live (Live Recording) di Chucho Valdés, ottima espressione di jazz afro cubano, è stato pubblicato nel 1988 ed è uscito nel 199 per la casa discografica RMM.

Titoli
1.: Tumbao
2.: Danzon Para Sylvia
3.: Blues a Benny Moré - Carcasses, Roberto
4.: Blues a Puerto Rico - Carcasses, Roberto
5.: Mango Mangue - Fellove, Francisco "Pancho"
6.: Tunes a Coy

Impressioni
Protagonista di questo album è la musica e il talento di Chucho Valdés, uno dei più grandi pianisti del jazz cubano, un bandleader, compositore e arrangiatore, vincitore di ben 5 Grammy Awards e di 3 Latin Grammy
La storia di “Chucho”, nato a L'Avana nel 1941, è intrisa di musica fin dalla nascita, suo padre Bebo Valdés, è stato famoso pianista e compositore cubano.
A 15 anni, ispirato dall’amore per Thelonius Monk fonda il primo trio e l’anno seguente comincia a suonare con l’Orchestra Sabor de Cuba, diretta dal celebre padre.
A poco più di 20 anni Chucho è già considerato tra i migliori 5 pianisti al mondo, insieme a Bill Evans, Oscar Peterson, Herbie Hancock e Chick Corea.
Il 1973 è l'anno degli Irakere, il gruppo di musicisti cubani più importante e significativo nella seconda metà del Novecento
E' primo gruppo cubano a vincere il Grammy Award (nel 1980).
Gli Irakere comprendevano star come il trombettista Arturo Sandoval e il sassofonista Paquito D’Rivera.
L'attività musicale di Chucho prosegue attraverso il suo stile unico con un mix di jazz, rock, funk, classica e ritmi tradizionali cubani.
Valdés ha formato gruppi, inciso dischi in modo costante e collaborato con alcuni dei più importanti musicisti portoricani, statunitensi e cubani, ottenendo premi e riconoscimenti in tutto il mondo.
In questa raccolta Chucho, mette in campo il calore dei ritmi afro cubani con il mondo del jazz e i suoi diversi elementi musicali.
Calvando l'onda di successo del jazz latino, Valdes, nell'album, offre tutta l'energia sufficiente per eccitare i suoi fan con uno squisito mix di tecnica e anima in diretta .
Il CD, una contagiosa, collezione di scanalature Cubop e ritmi, sviluppa ulteriormente il jazz afro-cubano e latino di Chucho.
Determinante, per questi brani, è stato anche l'impulso del gruppo Irakere, pluripremiato gruppo cubano che Chucho ha fondato e in cui ha espresso vari stili musicali.
In "Tumbao", grande assolo di piano e in "Blues a Puerto Rico," Valdés esprime un alto livello di stati d'animo con melodie, sincopati e le cascate di note irresistibili.
Insieme con il fuoco e il calore della sua sezione ritmica, negli altri pezzi, Chucho in diretta allarga la prospettiva afro-cubana e le influenze traboccanti dei Caraibi e della vita latinoamericana.
Una raccolta da ascoltare che merita grande attenzione.

Commenta il post