Billy Cobham and Asere: De Cuba y de Panama

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Billy Cobham and Asere: De Cuba y de Panama

De Cuba y de Panama è un album realizzato dal gruppo cubano Asere in collaborazione con il batterista panamense Billy Cobham, pubblicato nel 2008, edito dalla casa discografica Astar Mwldan.

Titoli
1.: Destinos
2.: De Cuba y de Panamá
3.: Llanera
4.: Panamá
5.: Decir Asere
6.: Hoja, Otoño y Flor
7.: Gypsy Soul
8.: Cuando Existe Amor (Llorando Muchas Estan)

Impressioni
Il gruppo Asere, anche se formato da otto elementi, è fedele alla classica impostazione del "septeto sonero" di Cuba.
E' una compagine di giovani musicisti che, senza rinunciare alle loro radici e ispirazioni tradizionali, elaborano una musica con un tocco originale e personale.
Gli Asere sono una band senz'altro molto interessante ed un punto di riferimento significativo per chiunque sia interessato alla musica tradizionale dell'isola e al suono del tipico tres cubano.
Il disco è una collaborazione tra Billy Cobham, famoso batterista panamense e il gruppo cubano Asere
Billy ha guadagnato la fama internazionale per i suoi contributi di jazz elettrico alla musica di Miles Davis nella prima metà degli anni settanta:
Da li è scaturita la sua forza e il talento alle percussioni che lo ha portato in tutto il mondo.
La collaborazione con gli Asere mette in evidenza il genere del Son cubano risalente al XVI secolo.
Una combinazione tra canción spagnola e i ritmi percussivi africani.
Ne è uscito uno splendido album con un mix tra musica afro cubana e latin jazz.
Ascolatre questo disco è tutto un piacere.
Si tratta di sonorità melodiche, perspicaci e piene di calore.
Panama e Hoja, Otono Y Flor sono pezzi sostenuti e inondati da una languida chitarra e la vitalità di tromba e percussioni.
Mentre "Decir Asere" aumenta il calore e l'entusiasmo con la voce appassionata e il ritmo più sostenuto.
Nel complesso un album di grande interesse per il felice connubio tra jazz e son cubano.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post