Se acabó el mundo Mañengo - Calzado David Y su Charanga Habanera

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

charanga2.jpgUn disco frizzante pieno di allegria tipica cubana.
"Se acabo el mundo" non è una delle raccolte più famose del gruppo cubano della Charanga, ma è ugualmente, per le sue sonorità e per alcuni testi, di indubbio valore.

Charanga Habanera
L'orchestra è stata creata nel 1988 da un gruppo di giovani talenti musicali diplomati alla scuola di arte Cubana. 
Il loro talento, la qualità interpretativa e le loro capacità hanno meritato gli elogi degli spettatori come anche della critica. 
David Calzado, il fondatore e maestro del gruppo, ha sempre cercato di ampliare i generi del suo repertorio.
All’inizio degli anni 90, la musica popolare cubana iniziò a cambiare e fu come una vera e propria rivoluzione che non è sfuggita a David Calzado, anzi l'ha cavalcato in pieno facendo il successo di questo gruppo. 
Raccogliendo giovani artisti cubani molto versatili con abilità di cantanti e ballerini, puntando sull'effetto scenico, David Calzado ha saputo creare un gruppo affascinante e ricco di charme.
La sua esperienza internazionale (includendo il suo lavoro con l’orchestra Ritmo Oriental) unita alla sua travolgente energia gli hanno permesso di imporsi nel momento giusto con i suoi giovani elementi del gruppo.
Queste novità hanno fatto aumentare la popolarità della band anche a livello internazionale. 
Il 1997 però segna la fine del primo periodo della Charanga con una divisione e il cantante Mario Jiménez riunisce, intorno a sé, la Charanga for Ever, mentre Danny Lozada fonda la Timba Cubana. 
La Charanga continua però con suo nome originale sempre col maestro David Calzado.
Nel 1998 arrivano i primi significativi riconoscimenti con il premio come il gruppo più popolare dell’anno.
Il successo prosegue mantenendo i primi posti delle classifiche radio e della televisione cubana per gli anni 98 - 99 - 2000 – 2001.
Le loro tournée hanno raggiunto buona parte del pianeta: 
hanno suonato in Giappone, Europa, Messico, Argentina, Perù, Stati Uniti, Nord America e nord Africa. 
La Charanga Habanera è stata nominata per il premio Grammy Latinos del 2003 con il disco "LIVE IN THE USA". 
Nel 2005 sono stati nominati nella rassegna “ORGULLOSAMENTE LATINO” in tre categorie come: migliori video, migliore album, migliore gruppo.

¡Se acabó el mundo Mañengo!
Il CD conferma lo stile inconfondibile della Charanga con la sua capacità innovativa fondata sull'effetto scenico del gruppo.
La Charanga cura molto infatti le coreografie e gli abiti, tutti elementi che uniti all'abilità dei cantanti e l'ottima orchestrazione fanno la differenza.
Il disco "Se acabó el mundo Mañengo" esprime la potenza ritmica del gruppo e il carisma dei suoi cantanti. 
Lo stile, che il maestro Calzado, ha saputo infondere nei suoi musicisti è forte e pieno di calore.
Le tematiche delle canzoni mescolano temi della vita quotidiana con elementi di umore ed un linguaggio popolare che rispecchia la realtà del popolo cubano.
In questo modo si riafferma il talento dell'orchestra, riconosciuta come una delle più famose nel panorama della musica dell'isola caraibica.

Le canzoni
I pezzi del disco si susseguono in questo modo
1. El rey
2. El duro
3. Me palpita
4. El expediente
5. Dime quién
6. La mentirosa
7. Chico caramelo
8. Chichina
9. Un hombre como tú
10. El cañón
11. Despedida
El rey canta il primato del cantante che si definisce "El rey de los Charangueros".
La sua regina è però Cuba, o meglio la sua gente simpatica e festosa:
"Cubita linda
eres la que me domina
y la que me contamina con su amor.
Si yo soy tu rey
tu eres mi Reina divina."
Un altro testo significativo Me Palpita el Corazon.
Un pezzo che canta dell'amore passionale:
"Me palpita el corazon cuando te veo llegar
y se me cierra la garganta al respirar 
tu no saes el dolor que siento cuando te vas
y solo pienso en podert enamorar...
Mentre in Mentirosa si ascolta la delusione nei confronti delle bugie che racconta la donna amata.
"Me arriesagaré
a que tu juegues con mi suerte.
Si mi castigo fue quererte
voy a sufrir pero contigo.
Sé que vienes ofreciéndome tu vida, caramba!
Yo que te queria
y me pagaste con dolores."charanga.jpg

El cañón
Merita attenzione questa canzone perché la Charanga canta insieme ad un altro gruppo molto affermato: 
Gente de Zona, compagine recente del mondo cubano composta da Alexander Delgado, Yosdany e Fernando Otero.
Gente de zona esprime il reggaeton cubano combinando questo ritmo con le forme più tradizionali della musica dell'isola. 
E' un tipo di musica molto coinvolgente che riscuote grande successo tra i giovani cubani.
El cañón parla della gente di zona. 
Cioè della gente del quartiere, della città, la gente che si incontra per strada.
Il cannone è proprio la musica migliore che ora si "spara", è il meglio per creare divertimento e allegria.
"Esto es un cañón
pa' la gente de mi zona
es el charangòn
con lo mejor que suena ahora,
esto es lo mejor
pa formar la godazera
con este corazòn
yo me como mi Cuba entera."
Parole semplici che esprimono divertimento gioia di vivere e vogliono cogliere il momento presente senza lasciarsi vincere da preoccupazioni e ansie.
E' la musica che racconta meglio ""el sabor de Cuba", cioè la capacità di adattarsi e di vivere con poco assaporando le gioie che la vita sempre ci riserva.

Commenta il post