Santa Maria degli Angeli, Assisi

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

1329350292_5cd7c06f8a.jpgLa chiesetta della Porziuncola è luogo molto legato alla vita di Francesco d’Assisi, si può definire come la sua dimora spirituale.
Questa chiesetta fu teatro di avvenimenti importanti:
nel 1211 Santa Chiara, qui consacrò la sua vita a Cristo;
nel 1316 San Francesco proclamò davanti ai vescovi umbri e al popolo "l'indulgenza del perdono o della Porziuncola;
infine il 3 ottobre 1325 qui vi morì il poverello d’Assisi “nudo sulla terra nuda”.

La chiesetta quindi si trasformò in santuario e fu meta di continui pellegrinaggi, poi nel 1569 fu posta la prima pietra della grande basilica che doveva proteggere e custodire questa piccola chiesa della Porziuncola. La Basilica, chiamata di Santa Maria degli Angeli, fu completata nel 1679.

Quello che oggi appare davanti agli occhi è dunque questa enorme e monumentale chiesa.
Una struttura che mi ha colpito per la sua imponenza e maestosità.

Interessanti sono le opere di Andrea della Robbia, famoso artista di terracotta smaltata, suo il bassorilievo nella cripta e sua la statuetta di San Francesco nella cappella del Transito, opere di grande pregio che ho ammirato con attenzione.
Entrando in questa grande basilica è di grande effetto scorgere la piccola chiesa della Porziuncola, posta al centro di questo edificio che emana un fascino tutto particolare, grazie anche agli affreschi, sulla vita del Santo, posti nelle sue pareti esterne.

Altresì il convento presenta dipinti rilevanti, sono rimasto positivamente impressionato da alcuni affreschi: l’ultima cena del Pomarancio nel refettorio piccolo e la crocifissione di Dono Doni nel refettorio grande.

Inoltre numerose opere d'arte sono conservate nell'attiguo museo, tra cui spicca il crocefisso di Giunta Pisano del 1286.

Nella piazza antistante la Basilica vi è la casa francescana di accoglienza, "Domus Pacis Assisi", gestita dai frati, che dispone di camere con bagno e telefono, ristorante, sala convegni, ampio parco e cappella privata.

Il complesso, compreso l’enorme piazzale davanti alla Basilica, è grandioso e celebra, in maniera forse un po’ troppo trionfalistica, la figura umile del santo di Assisi.
Però è una struttura importante e significativa che permette di radunare e accogliere i numerosi pellegrini che qui giungono da ogni arte del mondo.

Con tag Bella Italia

Commenta il post

duran63 10/27/2012 08:52

É advvero unica. Entrare a santa Maria degli Angeli e trovarti di fronte queta piccola Chiesetta cosí ricca di spiritualitá..mi da sempre una senzaione di pace infinita, che va oltre ogni
spiegazione logica. Amo quei luoghi, e non mi ritengo certo una : bacia banchi