Lerici, Venere azzurra

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Nei pressi di Lerici, splendida cittadina con monumenti di rilievo storico artistico, si trova una spiaggia che vale la pena conoscere.

Il suo nome, che già la descrive, è Venere azzurra.

Forse questo richiamo mitologico è proprio per la sua mitica posizione, sullo splendido litorale fra e Lerici e San Terenzo.

Come per premiare questa ubicazione, lo sguardo verso il mare spazia sulle isole del Tino e della Palmaria, mentre girandosi verso l’entroterra, si possono ammirare le verdi colline.

Quindi ci sono tutti gli elementi per godere di un paesaggio fantastico e di un mare altrettanto pulito.


Ho trovato una spiaggia libera, per cui ci si può distendere senza nessun impedimento, nello stesso tempo è ben attrezzata.

Infatti si possono noleggiare ombrelloni, sdraio, lettini e pedalò.

Inoltre non mancano i punti di ristoro: tre chioschi offrono servizio bar e possibilità di spuntini e pranzo.

Quindi ci sono tutti gli elementi per trascorrere una buona giornata a mare.

Effettivamente tanti sono i turisti richiamati da questo luogo incantevole. Molti sono pendolari dalla vicina La Spezia, ma anche parecchi dalle città del nord.

La qualità di questa spiaggia è stata riconosciuta da importanti riconoscimenti, dal 2000 ad oggi ha ricevuto la Bandiera Blu della Fee e le quattro vele di Legambiente per la qualità delle acque e dei servizi.


Anch’io ho avuto un riscontro positivo di questo luogo che offre anche animazione sia di giorno che nelle ore serali.

L'unico neo è però il sovraffollamento, di fatto c'è poco spazio di movimento perché moltissimi sono i bagnanti che qui si concentrano.

Una spiaggia dove si può godere di un mare pulito, però per quanto riguarda relax e distensione un po' meno.

E' una mare abbastanza vicino al nord, per cui lo si può raggiungere anche in giornata dalla pianura padana, come è stata la mia esperienza. 

Con tag Bella Italia

Commenta il post

monica c. 10/17/2013 17:49

Lerici e Portovenere sono de perle italiane..