Il Torrazzo di Cremona

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

2108676753_1f6939a8d5.jpg

Il torrazzo è simbolo della città, arrivando a Cremona lo si vede da lontano nella sua altezza e imponenza.

Soprattutto di notte, illuminato, lo si nota nella sua magnificenza e a me sempre provoca positive emozioni.

Con i suoi 111 metri di altezza ha il primato europeo per una torre campanaria in muratura.
Risale al Duecento ed è dotata di un orologio astronomico con la rappresentazione della volta celeste e delle costellazioni zodiacali.
Dalla sua sommità, che si raggiunge salendo 500 gradini, si gode un bel panorama della città e nelle giornate limpide si arriva a vedere le catene montuose vicine.

Dal nome Torrazzo deriva anche il nome del torrone tipico dolce di Cremona, sarebbe nato in questa città nel 1441 nel sontuoso banchetto che seguì le nozze
tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti, la quale in dote portava la città di Cremona.
Agli sposi fu offerto un dolce fatto con miele, mandorle ed albume d’uovo proprio a forma del Torrazzo.

Entrare nella splendida piazza del Duomo di Cremona con il suo Torrazzo è qualcosa di indescrivibile, significa respirare un’atmosfera antica e festosa.

Questa torre è alta, slanciata e agile sale verso il cielo.
Guardandola dal basso mi dà l’impressione di non finire mai ...

Mi è capitato alcune volte, nelle serate estive, di gustare un gelato in questa piazza .
E’ una sensazione unica, la luce tenue accentua il carattere medievale dell'ambiente, lo sguardo d’insieme è veramente appagante.

Insomma è una piazza, col suo Torrazzo, da vivere e sperimentare.

1240099108_3b64ff7619.jpg

Con tag Bella Italia

Commenta il post

monica c. 03/27/2012 02:16

ma per conoscere così bene cremona, non è che per cado sei nato anche tu da quelle parti? Siamo compaesani?

ricarolricecitocororo - il mio canto libero 03/29/2012 02:36



Si sono proprio cremonese!!


Vi ho vissuto fino al 2007.   Ciao