Antigone e l'onorevole - Paola Pitagora

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Si tratta di un romanzo realizzato dall'attrice Paola Pitagora.

L'autrice
Paola Pitagora è nata a Parma. 
Attrice di sceneggiati tv di successo come Promessi Sposi, A come Andromeda, e di film come Pugni in tasca di Marco Bellocchio, da qualche anno si cimenta con la scrittura. 
Nel 2001 ha pubblicato Fiato d’artista. Antigone e l’Onorevole è il suo primo romanzo.


Il romanzo
Siamo di fronte ad una storia d’amore alla fine dell'esperienza del Partito Comunista Italiano.
Viene narrato un triangolo amoroso tra un deputato di sinistra, Tina la sua amante ed Elena la moglie.
Il romanzo, a mio avviso, vuole raccontare lei passioni e le solitudini dei protagonisti che si intrecciano sullo sfondo dei cambiamenti che travagliano l’Italia. 

Il periodo di riferimento è la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta: 
il muro di Berlino è caduto, il partito comunista cambia nome, comincia Tangentopoli, la mafia colpisce con gli attentati e Silvio Berlusconi scende in campo.
In questo testo la Pitagora, racconta vicende che mescolano un po' di autobiografia e fatti reali.
Tina, avvocato che vive alla Garbatella di Roma, con il vero nome di Antigone che però, troppo altisonante, viene ignorato da tutti.
Alla soglia dei quarant’anni Tina-Antigone si innamora di Sergio: dirigente del Pci, a sua volta sposato con Elena, aristocratica milanese, fragile, capricciosa e bisex. 
Da anni ha una storia con un’amica. E il marito ne è consapevole.
Il testo narra dell'amore travolgente tra Tina e l'onorevole che si deve barcamenare tra le due rivali.
Alla fine Sergio non lascerà la moglie. 
La protagonista, che nel libro è proprio la figura di Antigone, nella vita Tina, è quella che sta un po' ai margini, ma poi riuscirà a tirar fuori la sua vera personalità: l'Antigone che è dentro di lei.
Il racconto, secondo l'autrice, vuole esprimere la nuova personalità che si racchiude in ciascuno di noi, nella quale sperimentare una nuova libertà.
Paola Pitagora si è riconosciuta nel linguaggio del suo racconto e nell'intersecarsi delle passioni da cui emergono: paure,rabbia, ipocrisie e senso etico. 
Un racconto che ho trovato interessante dove si rilegge uno spaccato di vita italiana degli anni Ottanta - Novanta.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post