CITTA' VECCHIA - Fabrizio de André

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi 
ha già troppi impegni per scaldar la gente d'altri paraggi, 
una bimba canta la canzone antica della donnaccia 
quello che ancor non sai tu lo imparerai solo qui tra le mie braccia. 

E se alla sua età le difetterà la competenza 
presto affinerà le capacità con l'esperienza 
dove sono andati i tempi di una volta per Giunone 
quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione. 

Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino 
quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino 
li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo...

Con tag Musica Italiana

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post