Romano Prodi: IL PIANO INCLINATO

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Siamo di fronte ad un volume che porta qualcosa di nuovo nelle infinite diatribe sulle politiche per la crescita e lo sviluppo del Paese. Il testo indica concretamente delle cose che si possono attuare. Vuole dare delle interessanti indicazioni per la moderna sinistra. Quindi non le solite soluzioni di tagli e riduzioni anche del costo del lavoro. Il testo perciò non guarda indietro ma in un futuro diverso. I temi partono da quelli fondamentali come la politica industriale che, a suo avviso, deve ritornare ad essere forte per favorire crescita e aumenti dei posti di lavoro, poi l'istruzione da potenziare ed una gestione, con accentuazione moderna, dei beni comuni. Prodi rivolge lo sguardo alla Germania cercando di cogliere l'aspetto positivo del loro modello industriale. Nel complesso ne emerge un lavoro che offre molta carne al fuoco sul quale si possono affrontare ampi dibattiti. E' però senz'altro un'ottima piattaforma per trovare convergenze in una sinistra divisa e sfilacciata. La perplessità che nasce è la difficoltà a comprendere l'innovazione da parte di un fautore dell'odierna situazione di crisi irreversibile. 

Con tag Libri

Commenta il post