Desert moon (Mojave Moon)

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Il personaggio protagonista Al è un newyorkese trasferito a Los Angeles che ha un solo amore, la sua Lincoln Continental, l'auto di lusso della Ford.
Al sta pranzando con l'amico Sal, attore disoccupato sull'orlo di un esaurimento nervoso, ancora non sa che la sua vita sta per cambiare grazie all'arrivo della bruna Ellie. 
L'affascinante donna è dotata della misteriosa energia del deserto; è in questo modo che cattura l'attenzione di Al. 
Non appena la luna sprigionerà la sua magia, l'atmosfera sarà ancora più surreale. La notte di Al diventa ricchissima di avvenimenti più di quanto avrebbe mai immaginato.
Al si lascerà travolgere dalla passione sotto la luna del deserto.

Regia: Kevin Dowling
Sceneggiatura: Leonard Glasser
Produttore: Matt Salinger
Casa di produzione: Initial Entertainment Group
Fotografia: James Glennon
Montaggio: Susan R. Crutcher
Musiche: Johnny Caruso,Denys Gawronski

Interpreti e personaggi
Danny Aiello: Al McCord
Angelina Jolie: Ellie Rigby
Anne Archer:Julie
Michael Biehn:Boyd
Alfred Molina:Sal Santori
Jack Noseworthy:Kaiser
Zach Norman:Terry
Michael Massee: 5° ragazzo

Impressioni
Il film presenta alcune criticità, ma nel complesso è interessante.
La commedia di Dowling, a volte grottesca e a tratti surreale, ha un cast di pregio evidente.
La storia non è avvincente, il ritmo non è dei più fluidi e gli eventi hanno poco di simpatico per come vengono presentati.
La bellezza di Angelina è sempre eccelsa e nell'immagine con il topless è stupenda.
Si può definire un film con caratteri drammatici che regala qualche emozione e coinvolge abbastanza anche se ha qualche punto morto. 
Bella l'atmosfera che trasmette il deserto americano. 
La pellicola si gusta per una visione spensierata e rilassante; niente si prende troppo sul serio.
Anche la risata viene spontanea.
Gli attori sono simpatici calati bene nella parte.
L'ambiente è suggestivo con la luna nel deserto e la donna che tutti vorrebbero incontrare...
Quindi, nel complesso, un film che si guarda volentieri.

 

Commenta il post