L'Assoluzione (True Confessions)

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

L'Assoluzione (True Confessions)

Un interessante film del 1981 che narra la storia di due fratelli americani di origine irlandese. Uno è prete, l'altro poliziotto.
Il poliziotto indaga sull'assassinio di una prostituta e sospettato è un ricco parrocchiano del fratello.
Il poliziotto porta l'indagine fino in fondo, sollevando però uno scandalo che provocherà anche la rovina del prete.
Quando il poliziotto risolve il caso si solleva uno scandalo che segna la rovina delle ambizioni di carriera del fratello religioso.
La dimensione di recupero della fede e dell'aspetto spirituale del ministero viene evidenziata nel film tanto che il monsignore (De Niro), dopo molti anni, rappacificato con sé stesso e in punto di morte, ne rende grazie a Thomas.

Impressioni

Il film, ambientato nella Los Angeles del 1947, è bello, con una notevole descrizione della realtà e un'ottima interpretazione specie da parte di Duvall.
Si tratta quindi di un film di ottima fattura che racchiude delle altrettanto impeccabili interpretazioni, Duvall in primis ma sono anche gli attori non protagonisti a calarsi bene nella parte.
Anche i dialoghi sono ben fatti.
La critica maggiore è però nei confronti della trama che non è sviluppata a dovere, il tema e alcune scene sono molto interessanti, ma il tutto si svolge in maniera poco chiara e confusa.
Altra considerazione che si può fare sul film è come intreccia intelligentemente la detection, con legami tra chiesa/politica/affaristi senza scrupoli ed eventuali conflitti con la fede.
Un'altro rilievo è forse la " troppa carne al fuoco" e non tutto è sviluppato come dovrebbe o potrebbe.
Nel complesso è però un film che affascina, grazie anche al tono dolente, all'atmosfera noir e, soprattutto, ad una eccellente prova di attori. Infatti De Niro e Duvall sono magistrali!

Commenta il post