IL XIII SECOLO A CREMONA

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

La città comunale era una delle più potenti della Pianura Padana, seconda solo a Milano, con la quale da decenni competeva per controllare la grande via d'acqua del Po e i commerci dell'intera Lombardia, nonché per l'espansione politica sulle rive dell'Adda. I cremonesi, sin dal tempo di Federico I, avevano appoggiato la politica imperiale e avevano aiutato il sovrano durante l'assedio e la distruzione di Crema e di Milano. Simili fatti avevano accentuato gli odi tra le due città, ma avevano anche creato una stabile rete di amicizie con altri centri urbani, con i quali Milano e Cremona si erano alleate, scambiandosi i podestà e intervenendo militarmente in caso di guerra.

Commenta il post