Chucho Valdés: Virtuoso

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Chucho Valdés: Virtuoso

L'album Virtuoso di Chucho Valdés di jazz latino e musica cubana, pubblicato nel 2005, è uscito nel 2006 per la Casa discografica: Escondida.


Titoli
1.: Balada Para Caridad y Emilio
2.: El Bolero
3.: Realidad
4.: Improvisación
5.: Niebla
6.: Solamente una Vez
7.: Come Fue
8.: El Día Que Me Quieras
9.: Tu Me Acostumbraste
10.: Sentimental
11.: Tres Palabras
12.: El Manisero
13.: Dos Perlas y un Dolor
14.: Novia Mía
15.: Tú Mi Delirio


Impressioni
Di Chucho, pianista, compositore e arrangiatore, si può solo dire che è un grande...
Vincitore di cinque Grammy Awards e di tre Latin Grammy, è senza dubbio fra le figure musicali più influenti nel Jazz afro-cubano moderno.
Jesus Valdes Rodrigues, detto "Chucho", è figlio del grande bandleader Bebo Valdes (Sabor de Cuba).
Nato a Quivican nel 1941, Chucho ha messo in campo il suo talento giovanissimo diplomandosi al Conservatorio dell'Avana a soli 14 anni.
La sua particolare intuizione è stata quella, fin dagli anni sessanta, ispirandosi ad Art Tatum e Thelonious Monk, di formulare il suo stile originale che unisce il Jazz al classico alla tradizione cubana.
Nel 1973 crea il famoso gruppo esplosivo e innovativo degli "Irakere", portando alla fama internazionale artisti come il trombettista Arturo Sandoval e il saxofonista Paquito D'Rivera.
La sua proposta musical è riconosciuta come une dei generi più innovativi contemporanei.
Infatti nelle sue sonorità ritroviamo un misto di Jazz, Rock, Funk e i tipici ritmi cubani. Nel 2006 Chucho Valdes è stato nominato dalle Nazioni Unite ambasciatore onorario della FAO.
In questo album "Virtuoso" Chucho, come sempre, riesce a stupire per il suo magico talento
Le prime diverse tracce, con assoli di piano, sembrano alle ignare orecchie semplici ninne nanne, ma non c'è nulla di eccessivamente dolce o soporifero perché emerge sempre il vigore e il calore del suono cubano.
In altri brani non vengono a mancare gli stili più tradizionali cubani in veste di Buena Vista.
I brani più sentimentali è come se facessero scorrere delle lacrime camminando per l'Avana vecchia dove emerge il fascino, che resiste ad ogni intemperia, di "El Manisero".

Commenta il post