Patrick Noah: Afro-Cuban Music

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Patrick Noah: Afro-Cuban Music

Afro-Cuban Music, l'album realizzato da Patrick Noah e il Septeto Araison, è uscito nel 2005 per la Casa Discografica Playasound

Titoli
1.: Lola - Noah, Patrick
2.: Saperia - Noah, Patrick
3.: Yaah Yaah - Noah, Patrick
4.: A Ban Moan - Noah, Patrick
5.: Odjoon - Noah, Patrick
6.: Amor de Loca Juventud - Noah, Patrick
7.: Coco, Maiz, Maiz - Noah, Patrick
8.: Dulce Embeleso - Noah, Patrick


Impressioni
Patrick Noah è nato a Yaoundé in Camerun nel 1973.
Provenendo dalla società africana, dove la musicalità è innata e la canzone occupa un posto di rilievo, Patrick non è sfuggito a questa dimensione e infatti nei suoi brani canta la gioia, la tristezza che accompagnano le fatiche quotidiane.
Nato in una famiglia cattolica, per lui cantare è pregare due volte.
Dall'età di 11 anni si è unito il suo coro locale e ha iniziato a scrivere le sue prime canzoni.
Nel 1989, ha ricevuto la sua prima chitarra dalle mani di sua madre, Tecla.
Cullati in un universo musicale, impara in fretta, da solo, scopre i segreti di questo strumento per acquisire il pieno controllo ed estrarre nuove creazioni.
Guidato dalla sua passione, ha fondato la sua prima band con i suoi amici presso l'Università di Yaoundé nel 1991.
Questa è l'occasione per lui di interpretare le sue prime composizioni ai concerti nelle sale di Yaoundé.
Insieme con le sue numerose attività musicali, Patrick Noah segue studi di farmacia che lo porteranno in Francia nel 1992.
Patrick non è mai stato in grado di concepire la vita senza musica "principale fonte di energia e di felicità."
Pertanto, al momento dell'arrivo al Grenoble, ha creato la sua prima band Gun nel 1992 che divenne sensazione tropicale One Music Africa nel 1994.
La necessità di tornare alle sue origini è sempre più sentita nella sua musica.
È per questo che ha scelto nel 1997 per rinominare il gruppo Akum Be Tara, che significa in lingua Beti del Camerun "l'eredità degli antenati."
Patrick ha inventato in questa occasione il concetto AfromusicS.
Si tratta , sintetizzando il suo pensiero, di un particolare obiettivo filosofico per dare alla musica africana la sua dimensione universale immergendosi nella fonte dell'eredità degli antenati.
Il ricordo è rivolto a tutti gli africani quelli che sono andati in America, Caraibi, Europa, e quelli che sono rimasti in Africa.
I suoi maxi singole 5 tracce con il nome "Dzal", uscito nel marzo 2003, è il risultato dei suoi pensieri iniziali.
Dopo la sua pubblicazione riceve un grande successo in Camerun e anche un caloroso benvenuto dagli amanti della musica di tutto il mondo, tra cui Cuba, Africa, Francia e Canada.
La sua canzone "Lazzaro" nel 2003 ottiene grande successo e viene diffusa ogni giorno nella Radio e Televisione del Camerun. Le sue canzoni sono anche trasmesse alla radio cubana.
Questo connubio con la musica cubana ha maturato il suo interesse per il genere afrocubano come emerge da questo disco che presenta il mix tra il continente africano e l'isola caraibica.
Si tratta di un genere che annovera già molti interpreti di qualità a cui si aggiunge la freschezza e la vitalità di Patrick.
Noah, chitarrista dotato di una buona tecnica musicale, regale a questi pezzi il suo stile unico.
Nei concerti Patrick trasmette una energia contagiosa e coinvolge il pubblico in maniera dirompente invitandolo a muoversi a danzare.
Accompagnato dal gruppo cubano Araison offre nelle sue performance una musica di ottimo livello e con calore riesce ad avere una grande prossimità con il suo pubblico.
In questi brani respiriamo l'incontro tra le varie culture.
Si coglie inoltre il principio ispiratore di Patrick che è quello di esplorare le musiche che provengono dall'antica tradizione africana e si mescolano con le altre sonorità.
Per Patrik la musica è una combinazione di differenze e dunque non c'è che rappresentarla al meglio facendo riferimento alle diverse culture.

Commenta il post