¡Cubanismo!: Malembe

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

¡Cubanismo!:  Malembe

L'album Malembe, del gruppo Cubanismo, è uscito nel 1997

Titoli
1 - Mulence - Arsenio Rodríguez - ¡Cubanismo! 05:24
2 - Salsa Pilon - Orlando "Maraca" Valle - ¡Cubanismo! 06:31
3- Montuno Alegre - Alberto Valladares - ¡Cubanismo! 04:51
4- El Preguntón - Jesús Alemañy - ¡Cubanismo! 05:24
5- Ora in Marianao - Yasvany Cabrera - ¡Cubanismo! 06:14
6 - Cubanismo Llego - Jesús Alemañy - ¡Cubanismo! 07:33
7 - Danzón "Daulena" - ¡Cubanismo! 06:13
8 - Mar y Tierra - Orlando "Maraca" Valle - ¡Cubanismo! 05:11
9 - Malembe - Jesús Alemañy ¡Cubanismo! 10:23

Impressioni
ll gruppo Cubanismo e frutto dell'eclettismo del grande Jesus Alemany, nato a Guanabacoa nel 1926, un formidabile trombettista e direttore d'orchestra cubano.
Da giovanissimo ha cominciato la sua carriera entrando nel gruppo "Sierra Maestra" con cui ha suonato per tutta l'America del Sud, l'Europa e il Giappone.
Nel 1992 si è spostato a Londra alla ricerca della sua vera identità artistica.
Nel 1994 si riunisce a Cuba, insieme all'amico pianista Rodriguez, con alcuni dei migliori musicisti dell`isola come: i membri del gruppo Irakere, Orlando "Maraca" Valle, Miguel "Anga" Diaz e Carlos Alvarez, i percussionisti: "Tata Güines" e Carlito Puerto, I trombettieri Louis Alemany e Louis Alemany Jr, rispettvamente zio e cugino di Jesús Alemañy.
L`album nato da questo show in onore della musica cubana, pubblicato nel 1996, ebbe un così grande successo che Alemany e gli altri musicisti continuarono a lavorare assieme sotto il nome di "Cubanismo".
Successivamente sono stati incisi altri due albums: "Malembe" (1997) e "Reencarnación" (1998), ai quali hanno fatto seguito numerose tournée che hanno confermato il gruppo Cubanismo come uno dei migliori prodotti di esportazione della musica cubana.
In Malembe Jesús Alemañy , trombettista e leader di questo gruppo, immensamente talentuoso, non ha aspettato a lungo per capitalizzare il successo del primo album ¡Cubanismo!
Sono pezzi che vogliono dare ulteriore dimostrazione dell'abilità dei musicisti in questione.
L'album "brucia" dalla prima nota fino all'ultima con un ritmo incandescente e coinvolgente.
Brani come "Salsa Pilon" e "Mar y tierra" esplorano una grande varietà di stili musicali tradizionali cubani regalando intense emozioni.
Si spazia dalla salsa alla rumba e dal jazz latino al Son cubano.
Sopra tutti emerge la tromba impeccabile di Jesus.
Sono pezzi di grande energia che scatenano la voglia di alzarsi e muoversi nei ritmi caraibici.
Un album, a mio avviso, di ottima qualità da non perdere...

Commenta il post