Soneros de Verdad: A Buena Vista (Barrio de la Habana)

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Soneros de Verdad: A Buena Vista (Barrio de la Habana)

Soneros de Verdad è un gruppo di spicco nel panorama della musica cubana che vuole far riemergere il Son e i tipici ritmi dell'Isola.

Il gruppo
Il leader e fondatore è Luis Frank (voce), un genio del son cubano.
Si è preso l'incarico e la responsabilità di continuare l'eredità musicale dei Buena Vista.
Nato il 30 luglio 1960 all’Avana è stato per lungo tempo al fianco del “grande” Compay Segundo (Buena Vista Social Club) in tutti i concerti mondiali.
Con la partecipazione al film di Wim Wenders “Música Cubana” nel 2004 ha raggiunto l'apice del successo.
Ha fondato la band Soneros de Verdad con l'intento di rimanere fedele al son classico cubano.
A lui si aggiunge Mayito Rivera, un altro importante vocalist, nato a Pinar del Río, è uno dei cinque cantanti più noti della musica latina.
E' stato il cantante principale della prestigiosa orchestra dei dei Los Van Van, la leggenda della salsa a Cuba.
Le numerose tournée in America latina, Stati Uniti, Canada, Giappone, Cina, la ex Unione Sovietica e in quasi tutti gli stati europei lo hanno reso una delle voci e dei volti più noti di Cuba.
Dall’inizio del 2012 si è unito alla band Soneros de Verdad rinsaldando l'unione con il leader e fondatore Luis Frank Arias di cui è amico da decenni.
Gli altri elementi sono:
Juan “Cotó” de la Cruz Antomarchi (tres cubano)
Lázaro Amauri Oviedo Dilout (tromba, voce)
Carlos Querol Aldana (chitarra, voce)
Alexander “Vivo” García Barrera (percussioni, voce)
Fabián Sirgado Perez (percussioni, voce)


L'album
I titoli:
1.: Buena Vista
2.: La Sitiera
3.: Bilongo
4.: Baila Suave
5.: Hoy la Lluvia
6.: Oguere
7.: Linda Alborada
8.: Longina
9.: Ojos Malignos
10.: Golondrina Guarjira
11.: La Más Bella Canción
12.: Maracaibo Oriental
13.: Rubalcaba

Impressioni
L'album sembrerebbe voler saltare sul carro del già vincitore stile del Buena Vista Social Club, ma invece assume una propria caratteristica e peculiarità.
Il cantante Luis Frank vuole, in questa raccolta, esprimere il suo amore per la musica più vecchia di Cuba.
I brani presentati sono però delle canzoni nuove, ma realizzate proprio nel vecchio stile del Son cubano con l'aggiunta si guajira, bolero e canti della Trova.
Tra gli artisti che si aggiungono alla band in questo album c'è da ricordare la presenza del veterano Pio Leyva, insieme al virtuoso suonatore di Tres Juan de Marcos, nel brano Maracaibo Oriental.
Altro pezzo che si fa notare è Oguere dove un grande musicista cubano, Guillermo Rubalcaba Gonzales, si scatena in un assolo veramente strepitoso di pianoforte.
In Longina ascoltiamo uno splendido duetto tra le voci di Juan de Marcos e di Luis Frank.
Altrettanto di grande intensità La Más Bella Canción con la tromba i sordina di Daniele Alayoand, un bolero romantico con la voce stupenda di Rudy Calzado.
Sono brani di cui non si conosce la differenza tra quelli scritti nel passato e quelli di oggi, si avverte, infatti, una continuità.
Sono pezzi tutti autentici che mostrano amore e familiarità con i vecchi stili.
E', a mio avviso, un album moderno però con cui però si entra nel vivo della musica della vecchia Cuba.

Commenta il post