Gilberto Santa Rosa: Nace Aqui

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Gilberto Santa Rosa: Nace Aqui

"Nace a qui" è l'ottavo album, registrato in studio e pubblicato nel 1993, del cantante portoricano Gilberto Santa Rosa

I titoli e gli autori
1. "Sin Voluntad" Omar Alfanno 05:05
2. "Incognita" Enrique Feliz 05:10
3. "Buscame" Rigel Tores 04:50
4. "No Hay Nada Más Importante" Omar Alfanno 05:00
5. "Amor de Umbral" Marisela Verena 04:50
6. "Mal de Amores" Pedro Azael 04:53
7. "Tiene Un Amigo" Charlie Donato 05:05
8. "Que Manera de Quererte" Emilio Rios 05:30
9. "Bendito Tiempo" Pedro Azael 05:10
10. "Me Volvieron a Hablar de Ella" Omar Alfanno 05:54
11. "Iman" Ritmo Jala Jala- Carlos Olivia 04:40

I pezzi
In questi brani Gilberto offre delle splendide performance, soprattutto in alcune canzoni come Sin Voluntad e Me volvieron a hablar de ella.
Anche Amor de umbral, di Marisela Verena con l'arrangiamento di Bobby Valentin è particolarmente gradevole e di buona qualità.
Que manera de quererte di Emilio Rios è un pezzo di grande notorietà interpretato da altri artisti tra cui Omara Portuondo.
Nella versione di Gilberto si sente l'arrangiamento del grande Papo Lucca con la sua Sonora Ponceña e alle congas Georgie Padilla.
Quest testo presenta la passionalità di un amore che non ha misura.
Vengono alla mente del protagonista il sorriso, gli occhi, la bocca, il corpo dell'amata ed egli si domanda poi come potrebbe vivere di lei...
Il disco scorre in maniera fluida e coinvolgente al ritmo della salsa.
Per quanto riguarda i brani romantici si avverte un poco di ripetizione di altre composizioni di Gilberto, una sorta di "déjà vu".
Nel complesso però il disco, di grande qualità, è una ulteriore dimostrazione del notevole talento del "Caballero de la Salsa".
Gilberto, un esponente di spicco della musica latina, è riuscito a creare una salsa moderna capace di accontentare tutti i gusti.
Infatti, egli rimanendo legato alla tradizione della salsa "gorda", (grassa) cioè quella sabrosa, più tipica di Portorico, è riuscito a piacere sia alla ricca borghesia come anche alla gente più semplice e povera.
Un cantane universale che così si esprime in una intervista rilasciata in Italia al Festival Latino Americando:
"Tutte le mie canzoni nascono da cuore e dall'amore per la famiglia ed i figli.
Con la giusta dose di volontà e caparbietà, sono riuscito a tradurre questi sentimenti in qualcosa che, dall'età di 14 anni, mi pervade totalmente: la musica!
Ritengo che bisogna dare un senso profondo al significato universale dell'amore e per me, il romanticismo è il motore dell'universo".
Sono parole che riassumono in maniera emblematico lo spirito e l'animo di Gilberto che riesce a trasmettere nelle sue canzoni.

Commenta il post