Omara Portuondo: Buena Vista Legend

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Omara Portuondo: Buena Vista Legend

Una raccolta dei grandi successi di Omara che si rifanno al progetto del Buena Vista Social Club, il grande evento musicale che ha fatto conoscere la cantante cubana in tutto il mondo.

La voce di Cuba
Omara Portuondo "la fidanzata del feeling" si può definire un gigante della musica cubana.
Ancora sul palco con una forza inarrestabile incanta il pubblico con la sua voce limpida immergendosi nei ritmo di danzon, bolero, mambo, cha cha cha e son.
Nonostante la sua veneranda età non si risparmia nelle sue performance in cui ancora balla e regala ammiccanti sorrisi.
In una sua intervista dice:
«Una canzone non è quattro note buttate sul pentagramma, ma è soprattutto amore e passione.
Quando canto devo trasmettere un sentimento con tutto il corpo, non solo con lo strumento della mia voce».
Omara, figlia della sua terra, è sempre stata fedele alla sua amata Cuba e infatti cosi si esprime:
«Sono una donna fortunata, come se avessi vinto la lotteria.
Ho girato il mondo per rappresentare la musica del mio paese.
Eppure, mai ho pensato di non tornare a casa e di emigrare all' estero.
Cuba è la mia vita, la mia carne, la mia passione.
Non potrei viverle lontana.
Sono fiera delle mie radici.
E i miei amici, sparsi in tutto il pianeta, mi amano proprio perché arrivo da questa splendida terra».

La compilation
Un cofanetto con due dischi con titoli famosi.
Omara classe 1930 dimostra sul palco tutta la sua vitale energia.
Questa registrazione include una grande varietà di stili che vanno dal son al bolero.
"Magia negra" uno dei suo primi pezzi risale al 1959 e risente del jazz americano.
"Llanto de luna", "Noche cubana" esprimono tutta la carica emotiva di Omara.
Nel secondo disco un pezzo immortale è "Nocturno Antillano" che riprende un successo del Cuarteto d'Aida, ensemble vocale fondato nel 1952, di cui Omara faceva parte insieme ad Elena Burke, Moraima Secada e Haydee Portuondo sotto la direzione di Aida Diestro.
"Cachita" nella sua semplice vocalità esprime la grande musicalità afrocubana, una rumba allegra e simpatica.
"Quiéreme Mucho", un bolero appassionato, canta un amore inenarrabile per la sua grande intensità e la voce superlativa di Omara emerge in maniera grandiosa.
Queste solo alcune delle perle incluse in questa preziosa compilation che racconta tutta la storia di Omara: dagli albori della sua carriera fino ad oggi.

Commenta il post