Compay Segundo: Gracias Compay The Definitive Collection

Pubblicato il da ricarolricecitocororo - il mio canto libero

Compay Segundo: Gracias Compay The Definitive Collection

E' l'album dedicato a Compay Segundo, uscito nel 2003, l'anno della sua morte all'età di 95 anni.
Compay è stato il grande cantore di Cuba, riscoperto negli anni novanta attraverso il Buena Vista Social Club.
Questa raccolta comprende tutti i suoi più significativi successi.

Compay Segundo
Grande personaggio della musica di Cuba.
Ha rappresentato molto bene la singolarità dei musicisti dell'isola caribica.
La professione musicale in Cuba infatti era incerta e Compay ha lavorato anche come parrucchiere e nell'industria del tabacco come "torcedor de habanos".
La sua riscoperta grazie al musicista americano Ry Cooder lo ha portato alla ribalta del successo in tutto il mondo.
Uomo straordinario, di grande cordialità e simpatia, ebbe la popolarità soltanto però dopo anni di oblio.
In lui però non si è mi avvertita nessuna traccia di risentimento o di rivendicazione.
Il sorriso e l'umorismo hanno sempre caratterizzato la sua personalità.
Gli ultimi anni della sua vita sono stati i più intensi dal punto di vista musicale.
Ha registrato una dozzina di album, tra cui Yo vengo aquí (1996), Lo mejor de la vida (1998), Calle Salud (1999), Las flores de la vida (2000), Duets (2002), tutti nell'arco di circa sette anni.
Lo hanno chiamato il patriarca del Son, ma Compay non era solo la massima figura di questo genere e uno dei musicisti più popolari di tutti i tempi; è stato, soprattutto, un personaggio fuori campo dotato di grande ottimismo e desiderio di vivere.
Proverbiale la frase che ripeteva alla fine della sua vita:
"Spero di raggiungere i cento anni e chiedere una proroga, come ha fatto mia nonna."
Intraducibile l'ultima espressione:
"Yo voy sacando candela..."

The definitive collection
La raccolta è un doppio CD con 35 canzoni.
Si tratta di una sintesi dei brani di maggior successo della sua carriera come il famoso 'Chan Chan', registrato nelle due versioni del 1996 e del 1999, 'Macusa', 'Sarandonga', 'Guantanamera' e 'El Camison de Pepa'.
Gracias Compay, the definitive collection, cattura le grandi canzoni che hanno incoronato Compay sulla scena mondiale.
Ci sono tanti diamanti in questa collezione come 'Saludo a Changò' in cui duetta in modo stellare con Khaled, il famoso cantante algerino-francese dove emerge lo stile black che è insito nelle sonorità cubane.
Nel brano 'La juma de Ayer' duetta con Pío Leyva e nel pezzo 'La Pluma' duetta con la voce soave di Omara Portuondo.
Non dimentichiamo anche l'interpretazione sublime di Guantanamera dove emerge il cuore di Cuba,
Durante l'ascolto di questa collezione si è come, a mio avviso, trasportati in una altra realtà fatta di gioia e divertimento che Compay riesce a trasmettere in modo naturale.
Un album quindi da gustare in pienezza ed un meritato tributo alla memoria di Compay Segundo.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post